Notizie

Prospettive occupazionali SSML

  • 03 May 2021

La SSML “Gregorio VII” è la Scuola di livello universitario che propone percorsi formativi d'eccellenza nelle aree della mediazione linguistica, della traduzione e dell'interpretariato professionale e della formazione, con le più importanti istituzioni di certificazione linguistica, informatica e di business.

La Scuola Superiore per Mediatori Linguistici “Gregorio VII” rilascia titoli di studio equipollenti a tutti gli effetti ai diplomi di laurea conseguiti nelle università al termine dei corsi afferenti alla classe delle lauree universitarie triennali in “Mediazione Linguistica e Comunicazione Interculturale” (L-12) e delle lauree universitarie magistrali in “Interpretariato e Traduzione Specialistica” (LM-94).

Punti di forza riconosciuti della SSML “Gregorio VII” sono l'altissima percentuale di occupati, la qualità del corpo docente e la completezza di un'offerta formativa, costantemente arricchita per rispondere alle esigenze di una clientela globale.

Le aziende partner, che concorrono attivamente alla progettazione dei corsi e al processo di formazione, apprezzano particolarmente il modello didattico innovativo offerto che bilancia armoniosamente contenuto esperienziale, teorico e di approfondimento operativo con un forte orientamento al mercato del lavoro.

La SSML “Gregorio VII”, grazie ad un rapporto ottimale tra studenti e docenti, ad un ambiente moderno e raccolto situato a 400 mt dalla centralissima Piazza del Popolo, ai suoi titoli riconosciuti e apprezzati in Italia e in Europa, rappresenta una scelta di assoluta efficacia, per chiunque voglia investire sulle proprie competenze e accedere rapidamente e con successo al mondo del lavoro.

La SSML “Gregorio VII” prepara ad affrontare al meglio il mercato del lavoro. Titoli equipollenti alle lauree triennali e specialistiche, si affiancano a titoli di specializzazione e certificazione particolarmente apprezzati dal mercato del lavoro nelle aree linguistiche, di ICT e di business management.

Le lingue studiate
Un’offerta linguistica molto ampia e costantemente integrata, che pone al centro la qualità: inglese, tedesco, francese, spagnolo, arabo, russo, cinese, portoghese e giapponese.

Per entrare subito nel mondo del lavoro

Oltre il 90% dei diplomati con la SSML “Gregorio VII” trova occupazione nei primi sei mesi dalla laurea.

Moltissimi studenti lavorano già durante il corso di studi, facendo esperienze preziose per il loro futuro professionale.

La Scuola, che collabora costantemente con imprese e organizzazioni, è un punto di riferimento per le ricerche di personale altamente qualificato. Più dell'80% degli allievi si inserisce nel mondo produttivo anche grazie ai tirocini e agli stage messi a disposizione delle aziende.

Moltissimi sono gli sbocchi occupazionali per un settore vivo e in costante sviluppo, che unisce lo studio pragmatico delle lingue a quello dell’ICT e del web.

Tra i settori più ricettivi:

  • Relazioni internazionali, presso enti, Ambasciate, Ministeri, Consolati, Organizzazioni Internazionali, ONG, ecc.;
  • Comunicazione, presso uffici stampa internazionali, agenzie di relazioni pubbliche, società di social media, marketing e web marketing;
  • Turismo, presso strutture ricettive, tour operator, agenzie di viaggio, aziende di promozione turistica;
  • Marketing e vendite, in agenzie immobiliari internazionali, multinazionali della moda e del lusso, aziende vitivinicole e enogastronomiche;
  • Aziendale, presso strutture di import-export, società nazionali ed internazionali, aree Marketing d'imprese commerciali e industriali, uffici acquisti aziendali, enti di gestione fiere, camere di commercio;
  • Studi internazionali e organizzazioni di servizi professionali;
  • Cultura, presso musei, soprintendenze e Comuni come guide turistiche, mostre, centri culturali, librerie e case editrici;
  • Eventi, per conferenze, eventi culturali, destination management;
  • Trasporti, in aziende di logistica internazionale, enti portuali, compagnie aeree, navali, ferroviarie, spedizioni, compagnie armatoriali e navali;
  • Multinazionali estere in Italia;
  • Istituzioni di rappresentanza, come gli istituti di cultura;
  • Istituzioni giudiziarie, come Tribunali, case circondariali, Prefetture o Questure.

Nella Pubblica Amministrazione i laureati possono accedere per concorso ai ruoli di capo traduttore, revisore traduttore-interprete, traduttore-interprete, mediatore linguistico, assistente linguistico. E' inoltre possibile accedere nei ruoli di ausiliario del giudice, presentando iscrizione all'elenco del tribunale.

Uno sbocco di sicuro interesse è offerto dalle Organizzazioni internazionali (ONU, NATO, UE, ecc.). Tra queste in particolare il Parlamento Europeo, la Commissione europea e la Corte di giustizia dell'Unione europea che impiegano stabilmente centinaia di interpreti e migliaia di interpreti freelance.

Altrettanto importante risulta essere il settore del turismo, che specie in Italia rappresenta oltre il 10% del PIL.

Il laureato in Mediazione Linguistica, ad esempio, potrà trovare facilmente lavoro presso tour operator, agenzie di viaggio e strutture alberghiere e ottenere l’abilitazione per svolgere la professione di accompagnatore turistico e guida turistica.

Altro settore in fortissima crescita è quello della comunicazione e del Web marketing.

In un quadro internazionale che vede circa 4 miliardi di utenti social e 5 miliardi di utenti connessi alla rete, i nostri studenti saranno in grado di completare il loro piano degli studi con insegnamenti mirati al fine di fornire una risposta concreta ai bisogni di piccole, medie e grandi aziende operanti in tali settori.

Ecco perché la SSML “Gregorio VII”, ritenendo fondamentale rilanciare il tema delle competenze specifiche nei percorsi di istruzione e formazione, ha attivato già al triennio tre indirizzi a forte connotazione professionalizzante in:

  • Relazioni Internazionali e Diplomatiche;
  • Indirizzo Turismo e Commercio Internazionale;
  • Indirizzo Comunicazione, Digitalizzazione e Web Marketing.

Quindi, contestualmente allo studio pragmatico delle lingue straniere, con il raggiungimento al termine del triennio di un livello C1/C2 nelle prime due lingue, che potrà essere certificato a livello internazionale, sarà data grande rilevanza ad insegnamenti professionalizzanti e settoriali che avvicineranno e veicoleranno già al triennio i nostri studenti in determinati settori professionali in sicura crescita.